mercoledì 18 giugno 2008

L'Italia s'è desta

1) Perché ieri, un colpo alla botte e uno al cerchio, la Nazionale Italiana ha superato la fase a gironi degli Europei alpini, lasciando la Francia in coda alla classifica con un solo punto, e so' soddisfazioni. Non ci credeva nessuno e invece... vuoi Buffon, vuoi Pirlo, e grazie ai rigori (contro e a favore) siamo passati.
2) Perché uno stuolo di giovani italuncoli sta per diventare maturo e cascare dal pero.

Non voglio parlare del punto 1, perché non sono competente e perché nonostante l'ulteriore possibilità che abbiamo ricevuto dalla Divina Provvidenza™ siamo ancora a rischio.

Parlo del punto 2. Perché quest'anno agli Esami di Maturità, nell'analisi del testo è tornato il buon Montale Eugenio, che venne a far visita anche me l'anno in cui caddi dal pero (2004). Insieme a lui venne anche il Sanzio Raffaello, che portò con se un'amico e ci lasciò una foto ricordo che si erano fatti nel 1515 a Disneyland Paris, nel tunnel del trenino di Dumbo, infatti è un po' scura. I due erano in compagnia di alcuni loschi figuri come Guccini Francesco, Odifreddi Piergiorgio e Padoa Schioppa Tommaso (o Schioppa Tommaso Padoa, o Padoa Tommaso Schioppa... insomma, almeno uno dei tre è il nome), e tanti altri.
Stando a Studenti.it, sito di istigazione a delinquere ma l'unico che per ora pare avere una panoramica completa delle tracce uscite, la poesia del Montale in questione è "Ripenso il tuo sorriso", tratta da Ossi di seppia. Nel mio esame di maturità c'era "Casa sul mare", un po' più facile perché più lunga e discorsiva. Quest'anno invece la visione di Montale del "sorriso" sfugge alla mia comprensione. Leggerò l'analisi svolta appena la pubblicano...
Ovviamente, nonostante proprio in quell'anno cominciai ad amare la poesia, non ero pronto per un'analisi del testo (a pensarci bene non lo sarei nemmeno ora...). In compenso avevo validissime alternative. Mi sono ripromesso che un giorno avrei provato a farle tutte, ma non solo non ho modo di ottenere quella che feci effettivamente all'esame, ma nemmeno ho poi provato a onorare la promessa di fare le altre... ma lo farò, vedrete...
Intanto vediamo le tracce di quest'anno, oltre a Montale (nb: le tracce ufficiali non sono ancora uscite, quindi potrei aver sbagliato la collocazione negli ambiti, o magari aver inteso due tracce differenti quando invece ne è una sola... aggiornerò):
EDIT: Ecco il testo ufficiale della prima prova!
  • AMBITO ARTISTICO-LETTERARIO
    La percezione dello straniero nella letteratura e nell'arte
    Documenti:
    • Bibbia: Deuteronomio 24, 17-22
    • Omero: Odissea, VI
    • Alessandro Manzoni: I promessi sposi, XXXIV
    • Charles Baudelaire: "Lo straniero", Poemetti in prosa
    • Luigi Pirandello: "Lontano", Novelle per un anno
    • Elsa Morante: La storia
    • Dino Buzzati: "Non aspettavamo altro", Sessanta racconti
    • Fredric Brown: "Sentinella", Tutti i racconti
    • Derek Walcott: "Amore dopo amore", Mappa del Nuovo Mondo
    • Anonimo "Galata morente", copia romana (a cui il galata è straniero) di una scultura ellenica (wiki)
  • AMBITO STORICO-POLITICO
    60 anni dell'entrata in vigore della nostra Costituzione. Un bilancio dei suoi valori attuali e del suo rapporto con la società italiana.
    Vari saggi e articoli; intervento del Presidente della Repubblica in Parlamento in occasione del sessantesimo anniversario. [Dell'art. 24 di cui si vociferava non c'è nessuna traccia -_- peccato, era un bell'articolo...]
  • AMBITO SOCIO-ECONOMICO
    Il lavoro e la sicurezza sul lavoro
    Vari articoli; Enciclopedia Universale de Il Sole 24 ore; artt. 1 e 4 della Costituzione
  • AMBITO TECNICO-SCIENTIFICO
    Quale idea di scienza nello sviluppo tecnologico della società umana.
    De rerum natura di Lucrezio, le svolte della tecnologia (fede-ragione, monarchia-repubblica, rivoluzione industriale) dell'economista Jeremy Rifkin, Asimov citato dall'astronomo John Gribbin riguardo la divulgazione della scienza, la tecnologia migliora la vita dal Dizionario di filosofia di Nicola Abbagnano, un inutile pensiero di Albert Einstein, la tecnologia definisce la società di Arnold Pacey, Giuseppe Longo e... Business @lla velocità del pensiero di Bill Gates (non credo sia inedita la presenza del vecchio Bill negli esami di maturità italiani...).
Tema di tipologia C (argomento storico): Cittadinanza femminile e condizione della donna nel divenire dell’Italia del Novecento.
Tema di tipologia D (generale): Comunicare le emozioni: un tempo per farlo si scriveva una lettera, oggi un sms o una e-mail.

Allora, se dalle statistiche si scoprirà un boom di scelte per la tipologia D, ci sono gli estremi per portare Federico Moccia al Tribunale dell'Aia per crimini contro l'umanità, evidentemente irrimediabilmente compromessa.
Il saggio breve sulla sicurezza sul lavoro è il classico tema ipocrita di attualità che c'è ogni anno e che nessuno sceglierà. Quei pochi che lo sceglieranno spero metteranno in rilievo le colpe della società a riguardo ma anche degli stessi lavoratori.
La traccia sulla xenofobia è anch'essa di estrema attualità, ma metterla in relazione con la sua storia nella letteratura può generare interessanti punti di vista alternativi a quello leghista che ha fatto vincere le elezioni a Berlusconi e di cui si "discute" (ehm...) in Parlamento. Fra i documenti, visto il tema, speravo che ci fosse anche Walt Whitman, che sull'amore per lo Straniero ha scritto poesie struggenti quanto quelle sulla "atletica democrazia" della sua patria.
Il saggio breve sulla Costituzione era prevedibile, ma la traccia non è stata per niente resa interessante.
La traccia scientifica ha un titolo che non significa niente, ma dai documenti si capisce che si vuole parlare del ruolo della scienza nella società, magari sul piano etico. Nonostante sia un tema molto generale, è interessante.

EDIT:
C'è un bel commento/critica di Ermanno Paccagnini su Corriere.it alla traccia dell'ambito artistico-letterario, sullo straniero. Sarebbe bello se uno studente, invece di fare il tema, presentasse una critica alle tracce proposte :) Io da insegnante l'accetterei, anche se non fossi d'accordo. L'importante è pensare e scrivere bene.

2 commenti:

valentina ha detto...

Io ai tempi che furono feci proprio quello su Monale, "Casa sul Mare"...
e andò bene, a quanto mi ricordo. :P Ma sinceramente non mi è mai venuta la perversione di provare a sviluppare tutte le tracce.. in effetti credo di aver cercato di rimuovere come fosse un trauma tutto ciò che riguarda la scuola.

Per tornare ai temi di quest'anno: quello sulla concezione dello straniero "nella letterarura e nell'arte" è un argomento assurdo e immenso per farci un tema, non basterebbe un saggio di 1000 pagine per riuscire a scrivere qualcosa di minimamente intelligente e non scontato.
Quello su "sms e email" provoca proprio vomito immediato...

Elikrotupos ha detto...

Nemmeno io normalmente avrei questa perversione, ma volevo far intendere che le tracce del nostro anno erano tutte molto interessanti. E comunque per me il liceo non fu un trauma, anzi :P Quindi non l'ho rimosso.

Sul tema dello straniero secondo me si può fare un rapido excursus, grazie ai documenti allegati, sulla visione e sul ruolo (magari metaforico) dello straniero. Certamente non sarebbe originale, ma sarebbe l'occasione per spiegare in modo elegante e colto il proprio parere a riguardo, visto che volenti o nolenti oggi questo parere ci viene costantemente chiesto ed è di strettissima attualità nella nostra vita quotidiana. Ovviamente un tema della maturità non è una tesi di sociologia, però si può dimostrare la propria sensibilità e "maturità", appunto, sull'argomento.
In questo senso anche il tema sulla scienza è mooolto vago ma comunque molto importante. Preferivo però la traccia scientifica che avevamo al nostro esame, e che io ho fatto, quella sul tempo, e ci presi 15/15 :D gongolo ancora adesso...