domenica 28 settembre 2008

Miss Italie chez Panariello

Uno va a vedere Giorgio Panariello e si ritrova Miss Italia. Mica una Miss Italia qualunque, però... proprio quella di cui sono innamorato perso, Miriam Leone. Inspiegabilmente una paralisi di tutto il mio apparato deambulatorio mi ha colto proprio in quell'istante, per cui non sono stato in condizioni di avvicinarmici e fare una foto, come stavano facendo tutti in quel frangente.
Non c'era solo Miss Italia, ma anche Miss Italia nel Mondo e Miss Mara Carfagna (ovvero la seconda classificata, ovvero Miss Sacsh).
Comunque, Miriam Leone è magnifica, solo che è molto più magra di quanto m'aspettassi... non va... a me piacciono in carne... sto seriamente desiderando che diventi un'attrice, perché se è anche brava (e dicono che lo è) lei diventa la mia nuova Dea. Non se ne abbia Silvia Ziche, che è pure rossa come lei :)


Panariello fa ridere, eh... però 50 euro, per uno abituato ad andare a vedere capolavori al cinema a 5 euro, è proprio troppo. Non che non li meriti. Solo che ho capito che gli spettacoli dal vivo non fanno per me. Almeno non come routine. Almeno non di quelli che puoi vedere in TV...

In prima fila c'era Del Noce, con una delle sue bocchin... ehm, delle Del Noce's Angels...
Fra il pubblico c'era Pino Daniele, mentre sul palco è intervenuto Alex Britti (che ha cantato e schitarrato perfettamente la sua canzone più bella, "Oggi sono io") e Renato Zero, che, presentatosi negli ultimi cinque minuti di spettacolo, non ha cantato una benemerita cippa nonostante il 90% del pubblico (fra cui io e il mio gruppo) fosse venuto solo per lui, e si è pure incazzato riguardo a questa questione che per qualche motivo gli sta a cuore.

giovedì 25 settembre 2008

Stazionario

PlayStationario.

L'altroieri ero a Roma. Sono entrato da MediaWorld per fare il mio solito giro, quando mi sono detto: "Perché non compro la PlayStation 3?". Così sono andato dalla commessa per farle qualche domanda, giusto per perdere tempo. Mi sono fatto illustrare quello che già avevo imparato a memoria negli scorsi giorni, quando cominciai a considerare l'ipotesi di comprare la PS3. Ho preso il cavo HDMI (venduto separatamente) e il mio primo film in Blu-ray ("I corti Pixar collection - Volume 1" a soli 19,90 €). Ho afferrato una delle scatole della PS3 in esposizione e sono andato alla cassa. Una strisciatina di bancomat e il gioco è fatto. Ho raggiunto la macchina parcheggiata nel seminterrato e ho preso l'autostrada per tornare a casa.

E poi l'ho provata.
Beh, è bella, esteticamente. E' bella anche teoricamente. L'ho configurata, tutto è andato per il meglio. Si è connessa alla rete wireless, che amore. Solo che per i collegamenti a internet è lenta...
Poi ho incominciato a esplorarla dentro. Subito ho dovuto aggiornare il software. E aspettare un bel po'...

Vabè, poi ho provato a vederci il Blu-ray. Un po' di delusione, anche se me l'aspettavo. La mia TV è HD ready ma comunque non è un granché. Impianti audio poi non ne ho. Insomma, la mia prima esperienza HD non è stata così esaltante. L'immagine è più nitida, sì, ma non per questo migliore. Sarà che devo abituarmici, boh... proverò con altri Blu-ray.
Poi ci ho provato dei DVD... anche qui, l'upscaling non è il massimo, non so se è una questione di abitudine ma credo che i DVD continuerò a guardarli alla risoluzione standard.

Poi mi sono collegato al negozio online e ho scaricato un po' di demo di giochi, per vedere se posso esplorare anche questo aspetto della PS3, che qualcuno direbbe essere il più importante :P
Le demo sono deprimenti, in quanto incomplete, però è un modo per passare il tempo. Ho scaricato due giochi di corse, alcuni puzzle, alcuni family, e poi le demo di Harry Potter e l'Ordine della Fenice e di Star Wars: il Potere della Forza.
Tre di questi giochi mi sono davvero piaciuti, e sto accarezzando l'idea di comprarmeli in versione completa:
  • Pure, un gioco di corse fuoristrada con evoluzioni. La demo si svolgeva in un percorso sulle montagne di Garda, pazzesco.
  • PixelJunk: Eden, non saprei come definirlo... ma figo... appena capisco come funziona
  • Echochrome: un gioco d'intelligenza basato sulle illusioni ottiche
E questo è il mio primo approccio con la PS3. Vediamo come si evolverà...

martedì 23 settembre 2008

Bluradiosa


AVVISO:
Questo post non è più aggiornato dall'agosto 2010. La lista dei miei Blu-ray (ma anche taaaante altre liste) ora è su Listal, all'indirizzo

Ecco la lista dei miei film e giochi in Blu-ray Disc, che terrò costantemente aggiornata e la cui unica utilità è quella di farmi vedere vedere in un colpo solo tutta la mia collezione.

L'ordine è un po' alfabetico, un po' tematico e un po' qualitativo...

FILM

1
Dr. Horrible's Sing-Along Blog
1
I corti Pixar collection - Primo volume
1
Toy Story - Il mondo dei giocattoli
1
Toy Story 2 - Woody & Buzz alla riscossa
2
Monsters & Co.
1
Cars - Motori ruggenti
1
Ratatouille
2
WALL•E
2
Biancaneve e i sette nani
2
Pinocchio
1
Dumbo
2
La bella addormentata nel bosco
1
Bolt - Un eroe a quattro zampre
1
La principessa e il ranocchio
2
Le Cronache di Narnia - Il Leone, la Strega e l'Armadio
2
Le Cronache di Narnia - Il principe Caspian
1
Tim Burton's Nightmare Before Christmas
1
Big Fish
2
La maledizione della prima luna
2
Pirati dei Caraibi - La maledizioned del forziere fantasma
2
Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo
2
Up
1
Kung Fu Panda
1
Coraline e la porta magica
1
Valzer con Bashir
2
La bussola d'oro
1
Speed Racer
2
Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo
1
The Fall
1
Cloverfield
2
Star Trek
1
Batman Begins
2
Il cavaliere oscuro
1
Blade Runner
2
Il codice Da Vinci
1
Zodiac - Director's Cut
1
Fight Club
2
Il curioso caso di Benjamin Button
2
Incontri ravvicinati del terzo tipo
1
The Prestige
1
Flags from Our Fathers
1
Letters from Iwo Jima
1
Changeling
1
Gran Torino
1
The Wrestler
1
Brokeback Mountain
2
Il Gladiatore
2
Braveheart
3
Watchmen - The Ultimate Cut
1
Matrix
1
Matrix Reloaded
1
Matrix Revolutions
1
Animatrix
1
The Bourne Identity
1
The Bourne Supremacy
1
The Bourne Ultimatum
1
Kill Bill - Volume 1
1
Kill Bill - Volume 2
1
Across the Universe
1
Una notte da leoni
2
Baarìa
1
La tigre e la neve
2
Forrest Gump
1
Memorie di una geisha
2
District 9
1
Nel paese delle creature selvagge
2
Sherlock Holmes
1
Il nastro bianco
2
Truman Capote / A sangue freddo
1
Minority Report
2
Woodstock - 3 Days of Peace & Music
7
Lost - Terza stagione
5
Lost - Quarta stagione
5
Lost - Quinta stagione
6
Band of Brothers
3
John Adams




VIDEOGIOCHI

 
Eyecreate
 
Uncharted: Drake's Fortune
 
Ratchet & Clank - Alla ricerca del tesoro
 
LittleBigPlanet
 
Lost - Via Domus


mercoledì 17 settembre 2008

Pavarotti vs. La Bibbia

Porca miseria.
In tempi di merda televisiva dilagante (cito due su tutti: Il ballo delle debuttanti, Canale 5, e Verdetto finale, Raiuno. Se non sapete cosa sono, ringraziate il vostro dio) Rai e Mediaset si preparano a due eventi che merda non sono affatto.

Come annunciato qualche mese fa, la Rai trasmetterà dal 5 all'11 ottobre in diretta La Bibbia giorno e notte, la maratona di lettura della Bibbia. La lettura verrà iniziata dal Papa e terminata una settimana dopo dal cardinale Bertone. Nel mezzo 1200 persone o gruppi si passeranno il testimone per leggere tutto l'Antico e Nuovo Testamento, per 139 ore senza interruzione, nella Basilica di Santa Croce in Gerusalemme, a Roma

Adesso arriva la notizia che per il 12 ottobre Mediaset sta organizzando un concertone-tributo a Luciano Pavarotti, Salute Petra, nella meravigliosa città antica di Petra in Giordania, patrimonio dell'umanità e recentemente eletta una delle sette meraviglie del mondo moderno. Jose Carreras aprirà il concerto, Bono si collegerà via video, e poi una sfilza di vecchi Pavarotti's friends. Il concerto sarà trasmesso in quaranta nazioni (non ho capito se in diretta) e per Mediaset lo trasmetterà prima Rete 4 (perché non Canale 5?! o_O) poi Iris sul digitale terrestre e Telecinco in Spagna.

Wow.

martedì 16 settembre 2008

Terribili consapevolezze

E' bello partire da un sito e poi di link in link finire chissà dove. Non (mi) capita spesso di lasciare la via solita, il solito giro di blog e forum, per lasciarsi trasportare dai collegamenti ipertestuali.
E poi è bello venire qui sul proprio blog e, guardandosi indietro, riepilogare tutte le tappe percorse.
Stavolta non lo farò. Non mi va. Ho già chiuso le finestre dove ho messo piede ed è uno sbattimento (scusate il francesismo) andarle a recuperare, o anche solo ricordarsele.
Perciò mi limito a comunicare dove sono giunto. Citerò ma non linkerò.

Sono giunto su un sito di gente che si sfida a leggere 50 libri in un anno. Subito ho pensato: "cavolo! lo faccio anch'io, sicuramente sarò già a buon punto!", e invece...
Vado su Anobii a controllare quanti libri ho letto, e... sciagura delle sciagure: ne ho letti solo dieci. 10 libri in 9 mesi. Magra è la consolazione di sapere di averne letto almeno uno al mese.
Poi scopro che in giro c'è gente che si vanta di far parte di un Ghetto, il Ghetto Di Quelli Che Leggono Più Di 10 Libri All'Anno. Cavolo, stavo per finirne fuori o_O Sarebbe stato terribile.

Insomma, devo leggere. Non dico che recupererò 40 libri in 3 mesi perché mi è fisicamente possibile (anche se so di gente che era a quota 54 già a marzo... mostri...), e anche perché comunque non è questo un periodo molto rilassato dove uno si può godere un libro. Figurarsi obbligarsi a leggerne quaranta. Potrei barare e leggere tutti i libri brevi che ho... Quello che è certo è che mi devo impegnare a leggerne più del solito, altrimenti mi cacciano dal Ghetto. E io so quante cose brutte succedono fuori dal Ghetto...

Postilla: 
C'è da dire che, sì, ne ho letti dieci, ma ne ho anche abbandonati quattro, e belli grossi. Insomma, non si può dire che non ci abbia provato. Secondo Anobii i 10 libri che ho letto constano di 2746 pagine in totale. I libri che ho abbandonato contano in tutto 2666 pagine. Se li avessi finiti avrei quasi raddoppiato la mia quota. E c'è da dire in oltre che li ho abbandonati (in media) dopo il 30% della loro lunghezza, perciò mi aggiungo di diritto il 30% delle 2666 pagine, che fa 800. Quindi arrivo a un totale di 3546 pagine. Arrotondiamo per difetto, ché non sono stato tanto onesto... 3500 pagine in 9 mesi e mezzo = 370 pagine al mese.

Quello che è giusto è giusto.
Ma è' comunque una quota vergognosamente bassa.

Postilla/2:
Argh, mi rendo conto solo ora che Anobii conta anche i fumetti, cosa che io non volevo fare. Perciò sono a molto meno di 10 libri o___O Sono a sette. E per fortuna due, piccoli, li ho letti la settimana scorsa... Oh cielo...

AIUTO.

domenica 14 settembre 2008

E per la prima volta Miss Italia...


...è bella. E pare pure brava. E è rossa. E ha gli occhi verdi. E è siciliana. E era già stata eletta Miss Cinema (che mediamente è molto più bella&brava della Miss principale, che quest'anno comunque è lei!). E andrà a studiare all'Actor's Studios. E ha la mia età. E *ancora* studia Lettere (non è *ancora* laureata. COME ME!!! Ma visto l'andazzo mi sa che non si laureerà. COME ME ;_;). E è stata eletta il giorno del mio compleanno.

Mia cara Miriam Leone, mi pare ovvio che l'universo VUOLE che noi due ci sposiamo. Spero che tu non abbia al momento alcun genere di fastidioso ominide a professarsi tuo compagno.

domenica 7 settembre 2008

Ce l'ho fatta!

Ambilìvabol!
Era dal 24 marzo (giorno in cui finii la "Missione Racconti" raccontata in questo blog) che non riuscivo a finire un libro (fumetti esclusi)! Ne ho iniziati 4 almeno, e li ho abbandonati prima di finirli. Come Dio comanda di Niccolò Ammaniti invece sono riuscito a finirlo, dopo tre settimane di lettura, più o meno saltuaria...
Ho parecchie attenuanti però:
  • ho dedicato il mio tempo ad altro (leggasi Lost)
  • i libri erano lunghissimi (viaggiamo sulle 700, 800, 1000 pagine l'uno) e non li ho abbandonati proprio all'inizio, ma alcuni anche a metà
  • erano libri che non ho comprato di mia iniziativa ma che mi furono consigliati
Ora. Non è che voglia rinfacciare i consigli che mi vengono dati, che sono invece sempre uno stimolo prezioso e che comunque prima d'ora sono sempre stati ottimi. Però ecco... quando un libro non lo hai proprio "desiderato", quando hai altro su cui perdere tempo, quando il caldo non agevola la lettura... l'aumento del tasso di abbandono delle letture direi che è giustificato.

Ma facciamo *i nomi* di questi mattoni "illeggibili":
  • L'ombra dello scorpione, di Stephen King. Consigliato da spallinacalante. Allora. Io non ho mai letto Stephen King. 500 pagine (su 1000) in cui non accade pressoché niente. Mi dispiace, ma non mi sono fidato e al diavolo le restanti 500 pagine. Me l'avevano detto che Stephen King era inutilmente prolisso, ma non credevo che sarebbe stato un problema. Invece lo è stato. Se questo è Stephen King, allora non fa per me.
  • The Illuminatus! trilogy, di Robert Shea e Robert A. Wilson. Consigliato da Morpheu5. O meglio, il moppo mi ha consigliato di leggerlo in lingua originale. Lo odierò per sempre per questo consiglio. E' vero che è scritto in un linguaggio che è molto "urbano" e quindi la traduzione non poteva essere all'altezza, però per me è incomprensibile. Non tanto le parole, quando lo stile. Dopo un centinaio di pagine (lette in un mese, tipo) ero stremato. Al diavolo anche gli Illuminati, nonostante l'intrigo mi stesse prendendo...
  • Domani nella battaglia pensa a me, di Javier Mariàs. Regalatomi a Natale (di due anni fa) da un'amica di mia madre. Uno dei migliori regali di Natale che abbia mai ricevuto. Non perché sia un bel libro, ma per il solo fatto di essere un *libro*. Era interessante, ma non sono mai riuscito a ingranare nella lettura. Ci ho riprovato quest'anno, arrivando alla fatidica metà. Poi non ricordo per cosa non gli ho più dedicato attenzione finché, dimenticata la trama, non potevo far altro che ricominciarlo. A quel punto l'ho riposto in libreria.
  • John Carter di Marte, di Edgar Rice Burroughs. Consigliato da Andrew Stanton. Non l'ho proprio abbandonato. In realtà è una raccolta di tre romanzi, e il primo l'ho finito. Però non è la stessa cosa quando puoi dire di aver finito "un volume", chiudere la copertina, guardare indietro al percorso compiuto, assimilare l'avventura vissuta, e congedare il cantastorie con un sorriso di soddisfazione. Mi sono ripromesso di leggere questi tre romanzi alternativamente con altri libri. Un libro di John Carter, e uno che non c'entra niente. Un libro di John Carter, e un altro che non c'entra niente. E poi basta, perché i libri di John Carter sono tre, e uno già l'ho fatto fuori. Non è che fosse 'sta grandiosità... c'era pure da aspettarselo, da un racconto d'avventura scritto un secolo fa. Ci sono piccoli semi di fascinazione però che fanno sperare di essere sviluppati nei romanzi successivi, e che quindi mi dànno la voglia di continuare a leggerli.
Ora, letto il primo romanzo di John Carter, e lèttone uno esterno, dovrei tornare a leggere il secondo di John Carter. E invece... chissà... ho voglia di leggere altro... e poi c'è sempre Asimov che mi aspetta per quella famosa retrospettiva che dovevo dedicare alle sue Fondazioni... per non parlare di Nemesi, che devo leggere, e La fine dell'eternità, che devo rileggere. E poi c'è Neil Gaiman.
Non nascondo che avrei voglia di rileggere alcuni racconti di quelli della "Missione Racconti", in particolare quelli di Stefano Benni (di cui c'è UN'ALTRA raccolta di racconti che ho comprato e devo leggere).

Insomma... cosa leggere? Credo che mi dedicherò a due libricini, prima di tornare a nuovi e inesplorati mattoni.
Immagine di Coraline Immagine di Firmino
EDIT: Alla faccia di chi mi vuole male, questi due libri me li sono bevuti in due notti e tre giorni :D Con i libricini è facile... qualche anno fa feci un record: due libri in 12 ore. La notte lessi Il mago dei numeri di Hans Magnus Enzensberger e la mattina seguente Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupéry.

giovedì 4 settembre 2008

La lunga scalata di Pixar Italia

E' un piccolo passo verso la conquista del pianeta.
Cercando "pixar" da Google.it il mio blog Pixar Italia è il quinto risultato, dopo due del sito ufficiale, uno di Wikipedia italiano e uno di Wikipedia inglese. Se si limita la ricerca ai siti in lingua italiana, se ne vanno i due ufficiali e la wiki inglese, e divento secondo!
Su Google.com, invece, non appaio nemmeno dopo 30 risultati, però si può affinare la ricerca cercando "pixar italia", e allora i primi sei risultati sono tutti miei! O meglio, due vanno al sito, gli altri vanno a siti che linkano il mio sito.
Analizzando altri dati scopro che 400 visite al mese mi provengono da motori di ricerca che cercano varie cose relative alla Pixar (la data di uscita di WALL-E, i cortometraggi Pixar, il merchandising, ecc...). Gli utenti che non vengono da Google e simili vengono da siti di miei amici, dai forum dove ho maliziosamente linkato il mio blog (avendolo nel profilo o, dove non è spam troppo evidentemente, nella firma) e da Google Images (chissà perché non le conta come ricerche...). E tutte queste visite spesso si prolungano, in media, per 2 minuti, quindi i visitatori sono anche interessati.
Sono piccole soddisfazioni, almeno non è un lavoro COMPLETAMENTE inutile, ma solo un po' :P

Intanto, approfittando del fatto che è apparso online un font gratuito simile a quello del logo di WALL•E, ho aggiornato il logo del mio sito a tema con l'"imminente" (il 17 ottobre) uscita del nuovo film Pixar.

Intanto sono l'unico al mondo che non riesce a installare Google Chrome. Perdiana.
EDIT: ora ci sono riuscito. Fiiiico! (cit.)