venerdì 10 aprile 2009

Annozero

Non ho visto la puntata di Annozero di ieri sera perché non avevo intenzione di farmi angosciare ulteriormente, ma quel poco che ho visto mi ha fatto notare come Annozero abbia fatto quello che finora, giustamente, nessuno si era abbassato a fare: politicizzare l'evento. A quel punto il terremoto diventa di destra, il GGG di sinistra, e allora c'è poco da discutere. Santoro è arrivato a farmi simpatizzare per Mario Giordano... non so se mi spiego...

Ma al di là di questo, l'altro punto su cui Santoro ha voluto che la sua trasmissione vertesse era quello del ritardo degli aiuti, che anzi finora pareva non esserci stato. Che i TG del Governo abbiano messo a tacere la questione? "La macchina dei soccorsi ha funzionato perfettamente" è solo una favola? Non lo so, solo i testimoni ce lo possono dire. Ma i testimoni si contraddicono. Quindi a chi credere? Non lo so, però adesso la gente è salva ed è aiutata in tutti i modi. I morti invece, beh, sono morti. Dubito che sia colpa dei ritardi della Protezione Civile (che aveva detto di essere arrivata già 40 minuti dopo il sisma, mentre una terremotata ieri ad Annozero ha detto che i soccorsi sono arrivati solo alle sei del mattino). Non so a chi credere. Ma fra la Protezione Civile (che non è il Governo) e Michele Santoro sicuramente non mi fido di Santoro.
Posso portare però la testimonianza di una mia parente di Paganica, che effettivamente non è stata raggiunta tempestivamente dai soccorsi, però è viva.
Continuo a pensare che quello che ha fatto la Protezione Civile è stata la migliore reazione possibile (che non significa perfetta) per quel contesto. Certo, capisco che l'unica cosa che conta per Santoro è che questo merito vada automaticamente al Premier, che ci vincerà tutte le elezioni possibili, e la cosa rode anche a me. Però non vado a sbattere i piedi in TV a dimostrare la mia invidia e la mia incapacità al confronto (perché, al contrario di quanto la deontologia professionale gli ordinerebbe, Santoro non fa il moderatore ma è apertamente schierato e non spreca nemmeno un istante disponibile per ricordarlo, magari mettendo a tacere gli interlocutori), accusando chi da tre giorni sta lì a salvare vite e approfittando del comprensibile ma non concretamente realizzabile desiderio dei terremotati di essere aiutati ora e subito.

5 commenti:

Tyrrel ha detto...

Che Santoro non faccia il moderatore ma che porti sempre le discussioni dove vuole lui è ormai noto. Infatti, a meno che non ci sia la presenza di qualche ospite o argomento che lo meriti, evito di seguirlo. Che abbia politicizzato la catastrofe è disgustoso, al pari della famosa puntata con la Annunziata in studio su israeliani e palestinesi (roba da pazzi, una situazione complessissima che dura da più di 50 anni, e lui fa una trasmissione il cui unico messaggio che vuole che passi è che la colpa è solo degli israeliani).
Riguardo la Protezione Civile, ho letto anch'io di alcuni casi di soccorsi in ritardo o inconvenienti con l'assenza di tende, coperte, etc., però considerata la situazione, il numero dei crolli, la morfologia del territorio, il numero di vittime e feriti, mi sembra che tutto sommato sia un numero minimo.
Su Berlusconi, anche se sta mantenendo un profilo istituzionale la sua monopolizzazione della scena è alquanto fastidiosa; che lo faccia solo per soddisfare il suo ego smisurato, o anche con un occhio alle elezioni, lo scopriremo, credo, a breve.

J. Doinel ha detto...

ieri ho visto solo Travaglio, che ha detto cose abbastanza scioccanti sulla mafia e sulle costruzioni di cemento (?) di molte case in italia (video qui: http://www.youtube.com/watch?v=qosP1jzfSgE). Sui media non posso esprimermi perchè non sono della zona, non posso verificare personalmente, però è ovvio che i media non la raccontano quasi mai giusta, a volte si tende ad esagerare solo per difendere il proprio schieramento politico. Ci fosse qualcuno con un minimo di obbiettività, è una fogna a cielo aperto.

Tyrrel ha detto...

E alla fine è sbottato anche il Presidente della Repubblica:

http://www.unita.it/news/83829/media_e_terremoto_giorni_di_tensione_anche_napolitano_sbotta_non_rompete

Lorenzo Breda ha detto...

Ma Annozero si sa che è terrificantemente fazioso, il problema è che la fesseria dei giornalisti si spinge anche oltre.

E la gente crede ai giornalisti senza alcuno spirito critico.

Gilesteta ha detto...

Dovrebbe essere naturale che la protezione civile non possa arrivare ovunque nello stesso momento.