giovedì 16 aprile 2009

Santoro, la settimana dopo

Oggi va in onda una nuova, faticosa, puntata di Annozero, di Michele Santoro. Nella scorsa puntata Santoro si era ovviamente occupato del terremoto da polemista (e se è questo il suo mestiere, allora che lo faccia pure) focalizzandosi sulla presunta prevedibilità del sisma, sul caso Giuliani, ecc... e politicizzando la questione, imbastendo un incontro bipolare dove a sinistra abbiamo i iolavevodetto e a destra la Protezione Civile e i soccorsi in generale. Il programma si è poi concluso con le consuete vignette satiriche di Vauro.
La faziosa politicizzazione dell'evento non è stata punita, ma è stato punito il vignettista, accusato di impietosa satira. Ovviamente andava fatto il contrario. Ma vabè.

Oggi Santoro torna sul luogo del delitto. Elenco in diretta cosa ha offerto la puntata finora:
  • Travaglio si scaglia contro la santificazione del Berlusconi, capo delle truppe di soccorso ai terremotati, paragonandolo (nel tono e con una citazione finale) al dittatore Mussolini.
  • Santoro risponde ad alcune critiche, elencando i numeri del buono che la Protezione Civile ha fatto in questa crisi.
  • La nuova polemica: la prevenzione edilizia.
Ecco, adesso si occupa di prevenzione, ovvero della costruzione di case anti-sismiche, e dell'abortito "piano casa" disegnato dal Governo pochi giorni prima che il terremoto mettesse a tacere la discussione. Adesso si occupa di prevenzione, dopo aver fatto facile polemica sulle previsioni di nostradamus mentre la gente dell'aquilano ancora cercava i parenti fra le macerie.

Beh, io volevo vedere la puntata, curioso di sapere quali altre scempiaggini avrebbe generato l'ego di Santoro (va di moda parlare dell'ego di Santoro), ma ora so che posso farne a meno, perché si parlerà finalmente della vera polemica, quella sulla prevenzione, e quindi mi troverà d'accordo.
Si diceva che la puntata di oggi di Annozero sarebbe stata una puntata in trincea, invece Santoro sta correggendo il tiro, si sta pentendo. Chiede scusa alla Protezione Civile e discute della vera polemica, un po' con la retorica e un po' con la ragione, ma va bene. Rimane il fatto che la scorsa puntata è stata scandalosa e dimostra che Michele Santoro gestisce il suo spazio sul servizio pubblico negli stessi modi e maniere in cui Emilio Fede li gestisce su una tv privata seguita solo da anziani.

[PS: è la seconda volta che faccio un post sul terremoto e lo metto su Pixar Italia invece che sul blog personale -_-]

EDIT: Alla fine ho guardato tutta la puntata (è ancora in onda). La tipa della Protezione Civile sta facendo il culo a tutti quelli che le chiedono qualcosa, a dimostrazione che sono in buona fede, che stanno facendo del loro meglio, e che non rendono conto a Berlusconi.

1 commento:

Lorenzo Breda ha detto...

Raramente riesco a sopportare Annozero nel suo insieme, ma il cacciare (o sospendere) Vauro mi è sembrata pura follia.

La sua è satira, Santoro invece è fazioso ai limiti della disimformazione.

Bah.

Riguardo la prevenzione, spero si scaglino / si siano scagliati contro i vari condoni, che vengono fatti in maniera scandalosa. Ci sono cose condonate che sono chiaramente pericolosissime anche in assenza di terremoti.