sabato 27 giugno 2009

Maturità 2009: Seconda prova - Licei linguistici

Della seconda prova mi interessa solo quella per i licei linguistici, dacché fu quello che frequentai e perché è la prova più simile alla prima (praticamente cambia solo la lingua :P).

Quest'anno si sono aggiunte nuove lingue... alla mia epoca c'erano solo inglese, francese, spagnolo e tedesco, poi sono arrivati russo e arabo, e questanno ebraico e cinese. Io mi limito a inglese e francese (e rinuncio al tedesco, che un tempo sapevo, e ora non più!).

Temi (per tutte le lingue)
  • Ogni buon lettore ha in mente la propria biblioteca ideale composta da quei libri che si consultano spesso, si rileggono per coglierne le sfumature, si tengono nelle mani per il semplice piacere tattile di sentirli “nostri”.
    Facendo riferimento alla produzione letteraria in una delle lingue straniere da te studiate, individua un’opera che porresti nella tua biblioteca ideale e giustifica la scelta mettendo in evidenza i motivi del tuo apprezzamento.
  • In un’intervista rilasciata lo scorso gennaio al quotidiano La Repubblica, il sociologo polacco
    Zygmut Bauman ha individuato tra le principali preoccupazioni degli americani di fronte alla crisi “la paura che il loro standard di vita precipiti in un immediato futuro, la paura di perdere il posto di lavoro, il timore che la vita dei loro figli sia più difficile di quella dei loro genitori”.
    Esprimi le tue considerazioni al riguardo, mettendo in evidenza le principali preoccupazioni
    esistenti nel tuo Paese dovute all’attuale crisi economica.
  • L’attuale fase della migrazione globale impone una riflessione approfondita che consideri il
    doppio punto di vista: di colui che ospita e convive con la diversità, di chi abita in terra straniera e desidera integrarsi pur restando se stesso.
    Esprimi le tue opinioni sull’argomento, mettendo in risalto come promuovere una convivenza multietnica che rispetti il diritto a essere diverso.
Che temi 1.0... innanzi tutto è vigliacco mettere una traccia che imponga un elogio del piacere "tattile" dei libri, che non è un piacere così generalizzato, soprattutto di questi tempi. Tema bacchettone, quindi. Il secondo è d'attualità sulla crisi economica. Due palle. Il terzo è sulla migrazione globale. Simile al tema sullo straniero nella prima prova dell'anno scorso (anche se lì si parlava dello straniero nell'arte).

Francese - testo letterario
  • "Parenthèse Elvetique", da Le bonheur en Allemagne?, di Michel Tournier (2004)
Testo autobiografico del 2004. Scelta abbastanza anomala come testo letterario, ma molto bello. Esemplare la trascrizione del dialogo fra la contraerea svizzera e un bombardiere inglese che stava penetrando nello spazio svizzero per arrivare in Italia.

Francese - testo d'attualità
  • "Connaître les failles du numérique", di Martine Moreau e Pascal Grandmaison, da Le Figaro Magazine (7/2/2009)
Altro testo bacchettonissimo e soprattutto molto superficiale e sbrigativo sui problemi di sicurezza delle nuove tecnologie.

Inglese - testo letterario
  • Estratto da Voyage in the Dark, di Jean Rhys (1934)
Suggestiva descrizione della vita a Londra di una ragazza caribeana ivi trapiantata contro la sua volontà (destino simile a quello dell'autrice, dominicana trapiantata a Londra dalla sua perfida zia). Ma tutto questo background nella traccia d'esame non c'è, io l'ho scoperto ora su Wikipedia. Ma quando ho letto il testo ieri sera, è stato comunque suggestivo

Inglese - testo d'attualità
  • "Decisions, decisions", testo adattato da The Economist (13/2/2009)
La cosa più noiosa che un giovane homo sapiens sapiens possa leggere nelle sei ore più ansiogene della sua vita fino a quel momento. Descrive il meccanismo delle decisioni dittatoriali o democratiche nelle società di animali come le formiche o le api, in rapporto alla società umana. Due palle. Anche tre.

Nessun commento: