mercoledì 10 giugno 2009

Sarà banda? Mi sa di no...

Un programma cult, l'occasione per sentire della musica non necessariamente in playlist, per canticchiare, giocare. Poi lo chiusero per far piacere a quelli lì.
Ora è tornato, con quel pesce lesso di Teo Mammuccari e la consulenza scientifica di Belen Rodriguez (illuminante la lezione di oggi sulle dinamiche dei fluidi conseguenti a una perturbazione dovuta a caduta in posizione fetale, ovvero "tuffo a bomba in bikini"). Sì, c'è ancora la musica, si canticchia, si gioca, ma una noia indicibile.

Mi manca Enrico Papi. Checché qualcuno ne dica, è davvero bravo. Non sarà uno colto come Belen Rodriguez, ma almeno è un musicista, e è simpatico. Quindi d'ora in poi mi metto a vedere La ruota della fortuna su Italia 1.

3 commenti:

Tyrrel ha detto...

Toh, anche Aldo Grasso parla oggi di questa "nuova" Sarabanda:

http://www.corriere.it/spettacoli/09_giugno_11/funzione_papi_mammucari_1dba3636-564e-11de-82c8-00144f02aabc.shtml

Elikrotupos ha detto...

Non sono d'accordo con quanto dice su Papi. Papi, più di Mammuccari, ci fa, non ci è. Enrico Papi non è coatto quanto Mammuccari (anche se comprendo quanto la differenza sia sottile agli occhi di un milanese :P). Voglio Enrico Papi a Sanremo. Ecco. Mo' l'ho detto.

Tyrrel ha detto...

Non che abbia mai trovato eccezionale Papi, ma di certo preferisco lui e le sue risatine sotto i baffi (che non ha) al coattume di Mammuccari.
Riguardo Sarabanda, di sicuro ebbe il merito, oltre che di essere uno show più o meno nuovo, di portare alla chiusura di quell'insulso "Papi Qutodiani"...