domenica 31 gennaio 2010

Risposte.

Lost. Martedì. L'inizio della fine della fine (si rimanda a questo post per la fine dell'inizio della fine).

Ultima stagione. Quella delle risposte (ahahahah!).

SPOILER ALERT BESTIAL ATTENT MI RACCOMAND!

mercoledì 27 gennaio 2010

incredibile. Però adesso datemelo!!!

Questo natale ho sofferto. Volevo un iPhone e non sono riuscito ad averlo.

...

Se avessi comprato quell'iPhone, adesso credo che piangerei tutte le mie lacrime. Perché adesso esiste questo:
Computer, internet, lettore audio/video, libro. Ampio, sottile, leggero, autonomia duratura, wireless.
L'unico problema che può avere è se esplode, come i primi iPhone. Altrimenti è un miracolo.

E costa 500 $. L'iPhone che dovevo comprare io costava 700 €.

PS: si potrà ancora fare questo?

E il vincitore di Sanremo 2010 è...

Qualche ingenuo penserà che il vincitore lo conosceremo solo il 20 febbraio, serata finale della 60a edizione del Festival. In realtà Gino Castaldo ha già sentito tutte le canzoni, e decretato i vincitori. Pare che ci sia da tagliarsi le vene per lo sconforto di certe canzoni, ma anche da lasciarsi genuinamente emozionare da certe altre.
Ad ogni modo, non serve né guardare il festival né sentire le canzoni. Basta leggere quest'articolo :P
Salvo porcherie immonde tipo quella dell'anno scorso, a contendersi la vittoria sarebbero Malika Ayane e Irene Grandi, e non ci sarebbe nient'altro da fare se non gioire.
Per altre info istituzionali su quest'edizione, c'è il sito ufficiale www.sanremo.rai.it.

Online ci sono anche le canzoni dei giovani. Spero di riuscire a dargli un'orecchiata prima che inizi il festival

domenica 24 gennaio 2010

La Tana del Sollazzo cambia casa


Dopo una dura giornata di lavoro il glorioso forum La Tana del Sollazzo ha finalmente abbandonato il suo vecchio spazio web (ospitato sul mio dominio www.elikrotupos.com) per approdare nella sua nuova casa:

Il tipo qui sopra è Solly, la mascotte del Sollazzo, disegnata e colorata dal sottoscritto. Vi garantisco che il forum è molto più bello di lui, nonostante anche il forum l'abbia "disegnato e colorato" il sottoscritto. E' evidente che le due creazioni sono state realizzate in periodi diversi durante i quali mi rifornivo da due diversi spacciatori di sostanze stupefacenti.

Per chi non lo conoscesse, sul Sollazzo ci si sollazza parlando di "letture | visioni | ludicità", ovvero libri, fumetti, film, telefilm, animazione e videogames. E' un forum che ha ormai più di quattro anni, in costante crescita e con tante chicche esclusive curate da alcuni appassionati utenti, come per esempio la più completa e esaustiva filmografia dell'animazione Disney, o le guide agli episodi di varie serie TV (alcune con addirittura il Diario dei Misteri, come Lost, Heroes, Fringe e Flashforward), senza contare poi le innumerevoli discussioni e recensioni su prodotti vecchi (vecchissimi) e nuovi (nuovissimi). Se la nostra linea tange i vostri interessi, fate un salto sul Sollazzo, sennò avrete sette anni di disgrazie a meno che non inviate questo messaggio via email ad almeno 15 amici!!!!!!111

venerdì 15 gennaio 2010

Avatar è straordinario! (NB: non è vero)

COMMENTO NON SPOILER, tranne che per i link all'Avatarpedia, da evitare come la peste ora, ma da studiare a fondo dopo la visione del film.

Veni, vidi e ne uscii non poco deluso. Ma non stupito di essere stato deluso.
Avatar è solo un giocattolone. La storia è davvero insipida, e i personaggi pure... almeno quelli maschili, perché quelli femminili invece sono ottimi e destinati a essere ricordati (Sigourney Weaver e Zoe Saldana su tutte).
Sul fronte fantascientifico niente di nuovo. Sì, bella l'idea dell'"avatar", ma non molto rilevante ai fini della storia.
Sul fronte della morale/messaggio/sottotesto anche qui niente di nuovo, c'è l'idea (che io ho sempre amato, infatti non è nuova) del mondo inteso come una creatura vivente (Eywa) e della comunione con esso, ben simboleggiata dalla "tsahaylu", il legame, e dalla bioluminescenza.

Per il resto, personalmente, molta poca emozione. Titanic è molto meglio. Le due ore di film che seguono lo scontro del Titanic con l'iceberg sono qualcosa di davvero epico, e che tiene avvinghiati alla poltrona fino alla fine. In Avatar invece i momenti di noia non mancano, sia nei momenti riflessivi che in quelli delle battaglie. Anche in Avatar ci sono "titaniche cose che vengono abbattute", ma a me è mancata l'identificazione col popolo dei Na'vi, troppo blu e troppo finti per potermi sentire solidale con loro, in un momento che nelle intenzioni dell'autore doveva essere molto emozionante.

Vabè, comunque il film è molto bello (ma purtroppo meno di quanto mi aspettassi nella peggiore delle mie aspettative) e va assolutamente visto. Se non riuscite a vederlo in 3D... poco male, anzi, risparmiate qualche euro da poter reinvestire in altri film molto meritevoli (più meritevoli?), tipo La prima cosa bella di Paolo Virzì o, la settimana prossima, Tra le nuvole.

Per chi se lo stesse chiedendo: sì, sono in arrivo i sequel, due, già nel 2011 e 2012/13. Lo Star Wars degli anni '10... solo che Star Wars è molto più divertente e epico.

giovedì 14 gennaio 2010

Avatar fa schifo (NB: non è vero)

Stasera sarò all'anteprima mezzanottambula di Avatar al Mega Multisala Galattico di Roma, prenotata ieri mattina per un pelo prima che finissero i posti migliori (e prima di scoprire che, vista la grande affulenza, oggi hanno disposto una seconda proiezione che adesso ha una sala quasi vuota...).

Mettiamo in chiaro una cosa. Per me Avatar è un normale film, e credo che sarà un normale capolavoro, come grazie al cielo ne abbiamo almeno una decina ogni anno. Non credo che si meriti i miliardi di dollari che sta incassando e i numerosi articoli che tutti i giornali e telegiornali gli dedicano. E' tutto frutto dell'hype dovuto al fatto che il suo regista è quello di Titanic (normale capolavoro, che incassò i suoi bravi 1.8 miliardi di dollari solo perché aveva una megastoria d'amore) e perché sono passati dodici anni da quando suddetto regista ha fatto il suo ultimo film, Titanic appunto.

Di tutto quello per cui la gente che l'ha visto sta andando in visibilio, James Cameron non ha inventato quasi niente. La sua opera pioneristica è compiuta su aspetti del film che nel prodotto finale non si vedono. La storia è stereotipica, gli effetti speciali sono ovviamente ottimi ma niente di rivoluzionario, l'aspetto estetico del film è abbastanza visionario per uno come James Cameron ma anche in questo caso di registi visionari ne conosciamo a bizzeffe (Tim Burton e Terry Gilliam, per citare quelli più popolari).
James Cameron è un pioniere delle tecnologie 3D, e lo è in qualità di promotore di tale innovazione, non di tecnico. James Cameron, con il suo talento di regista e produttore ha spinto perché uno stuolo di ingegneri realizzasse tutto quello che hanno realizzato per la prima volta per Avatar.
Se consideriamo che per me la tecnologia 3D è enormemente sopravvalutata, non aggiunge null'altro ai film se non un effetto visivo in più rispetto ai tanti che già si usano, e non sarà il futuro del cinema, non ho alcuna ragione di impazzire per Avatar e trovo parecchio stupido chiunque prenda troppo sul serio questo film (tipo certi giornali che l'hanno criticato, giornali che di solito non degnano di uno sguardo i film di fantascienza, o le polemiche che stanno nascendo sul fatto che ci sia un'attrice che fuma, o sul fatto che ci sia gente parecchio problematica che si è depressa perché il nostro mondo non è bello come quello descritto in Avatar).

Insomma, è veramente troppo. Ciononostante io andrò all'anteprima di stasera a mezzanotte, e ho fatto salti mortali per esserci e non dover rimandare la visione alla settimana prossima :P Perché Avatar è un capolavoro normale.

Invece di perdere la testa per Avatar, si perda la testa perché i distributori italiani vogliono privarci di uno dei film più belli di quest'anno, The Road. [occhio all'ultimo link, quello che ho messo sulla parola "testa"... nell'ultimo paragrafo quel simpaticone di Michele Anselmi svela il finale di The Road. Per non bruciarsi il finale del film consiglio di bruciarsi il finale dell'articolo, che è solo una chiosa trascurabile]

mercoledì 13 gennaio 2010

USB 3 vs. Gigabit Ethernet

So che ci sono geek e smanettoni all'ascolto, ergo chiedo umilmente che mi venga fatta luce su un dubbio che mi attanaglia: è più veloce il trasferimento di dati via USB 3.0 o via Ethernet Gigabit?
Ho cercato vari test online che mi hanno vagamente chiarito le idee, ma non riesco ancora a capire se convenga comprare un hard disc esterno che si colleghi via USB 3 o via cavo di rete.

Se rispondete in maniera soddisfacente ho un'altra interessante consulenza gratuita da chiedere riguardo a reti e cablaggi. Sto già preparando il disegnino...

domenica 10 gennaio 2010

Andare avanti

Non m'è mai saltato in mente di andare indietro. Andare avanti, sempre. Ma da che parte?

Prima delle appena concluse vacanze di Natale e di inizio anno ero all'università a fare uno dei test necessari per l'esame che sto sostenendo. Un esame che sto sostenendo per la sesta volta, da tre anni. Fino all'anno scorso in questo esame non avevo mai preso uno straccio di sufficienza, né ai test intermedi né agli esami finali. L'anno scorso ho infilato una dignitosa serie di esami valutati fra 18 e 20, ma per cause burocratiche (e sismiche...) mi portavo dietro un handicap che nell'esame finale non ho colmato. Molto sconsolato ci ho riprovato quest'anno. Dopo due test valutati circa 20, del terzo test, tenutosi prima di Natale, non ho conosciuto il risultato. La professoressa ha pubblicato i risultati su Internet proprio dopo Natale, ma io durante le vacanze mi tengo ben alla larga dal forum dell'università.

Durante queste vacanze natalizie si è fatta strada l'idea di abbandonare l'università e, senza perdermi d'animo, cominciare a considerare alcune alternative che mi si parano innanzi. Mi ero abbastanza convinto.

Stamattina, a vacanze concluse, torno sul forum dell'università dopo tre settimane, vedo che c'è una discussione sui voti dell'ultimo test. Entro. Il primo nome della lista è il mio, e il voto corrispondente è 30. [Per la croncaca, il test era sulla parte più ricca e complessa del programma, non quello facile facile che il docente dà per far alzare un po' la media... quello ce l'ho la settimana prossima...]
Mi è presa una sincope, non stavo capendo più niente, ero totalmente ubriacato da questa cosa. 30. Se me l'avesse detto qualcuno tre anni fa (quando non di rado qualche 30 lo prendevo) non avrei saputo se ridergli in faccia o tirargli una ginocchiata sull'area51, indispettito.

Non m'è mai saltato in mente di andare indietro. Andare avanti, sempre. Ma da che parte?
Non so se interpretarlo come un segno. In fondo non era solo questo esame l'ostacolo alla laurea, quindi non è che si sia risolto granché. Però, quel 30... Francamente, tornando coi piedi per terra, non escluderei un errore di trascrizione, o un'altra cosa del genere. Vi assicuro che non riuscirò mai a rendere l'idea di quanto fantascientifico e utopico sia quel 30.

Sono smarrito. I'm lost.

venerdì 8 gennaio 2010

The Lost Show

Ovviamente tutto ciò è
SPOILER
per chi non ha visto almeno fino alla fine della quinta stagione di
Lost.

Tale sarà Lost fra qualche mese. Uno spettacolo perduto per sempre. Ma che è durato sei anni, dal 22 settembre 2004 a oggi. Sei anni riassumibili in otto minuti e quindici secondi:




E ora, nell'attesa del 2 febbraio (Presidente permettendo), comitato sai che fa? manda la... pubblicità!

giovedì 7 gennaio 2010

Cinquanta Blu-ray!

Oggi è arrivato il mio cinquantesimo Blu-ray! E' arrivato male però, ammaccato e strappato su uno spigolo, e con la sorpresina doganale di 10 euro...

E eccola qui, la mia amatissima fila di Blu-ray (ripresa da due angolazioni, per ovviare ai riflessi della luce), costruita in poco meno di 500 giorni:
In realtà quelli nelle foto sono 45 film in Blu-ray. Gli altri 5 sono videogiochi per PS3, in Blu-ray. Ma sono on their way altri dieci film in Blu-ray (grazie, Babbo Natale), per cui la soglia psicologica dei 50 è passata in ogni caso. I pargoli in arrivo (tutte "saghe" molto nerd) sono tutti britannici ma parlano tutti italiano che è una meraviglia:
  • La maledizione della prima luna e Pirati dei Caraibi - La maledizione del forziere fantasma, rispettivamente primo e secondo capitolo della trilogia (che nel 2011 diventerà quadri-) dei Pirati dei Caraibi, che si vanno a unire al loro fratellino Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo, che già ho.
  • Matrix, Matrix Reloaded, Matrix Revolution e Animatrix, che avevo già in edizione DVD Ultimate e necessitava di upgrade.
  • The Bourne Identity, The Bourne Supremacy e The Bourne Ultimatum, film che non ho mai visto ma che ho deciso di comprare a scatola chiusa. Me li sbatterò sui cosiddetti? Vedremo...
  • Lost - Series 3, che si unisce ai fratellini quarta e quinta stagione, e che aspetta che il paparino gli faccia conoscere anche le prime due stagioni in Blu-ray... per ora si devono accontentare di quelle in DVD.
Quindi siamo a 55 film in Blu-ray (di cui una collezione di cortometraggi, tre stagioni di Lost, e due miniserie TV), e altri se ne aggiungeranno.

Vorrei far notare che questi Blu-ray sono costati sì più dei DVD, ma mica poi tanto. Esistono DVD molto più scrausi che costano più di questi Blu-ray. Sono tutti dischi di qualità magnifica in termini di audio e video e di contenuti speciali, oltre che (ovviamente) di film in sé.

Quest'anno il digitale terrestre ci incentiva a comprare nuove TV (ormai disponibili praticamente solo HD a prezzi non esagerati), il prezzo di un buon lettore Blu-ray è arrivato a 150 euro (dai 400 che costava la Playstation3 che comprai io l'anno scorso), e i prezzi dei film in Blu-ray stanno scendendo ai livelli di quelli dei DVD (e a comprarli dall'Inghilterra, spesso con audio italiano [si segua questa guida sempre aggiornata], costano mooolto ma mooolto meno).
Chi non ci fa un pensierino non è figlio di Maria, non è figlio di Gesù, e quando muore (presto) va laggiù. Nerd avvisato...

martedì 5 gennaio 2010

Is coming...

-10



"Gli spostati", di nome e di fatto ;_;

Terremoto a Radio2, palinsesto stravolto. I mitici "Spostati" spostati dal pomeriggio alle 6 di mattina (e accorciati sensibilmente), il "Condor" scomparso, "Grazie per averci scelto" posticipato alle 11. Quindici nuove produzioni tutte dumb-oriented... ehm, commerciali, scusate (radio-reality, posta del cuore, comicità stile Zelig).
Per il palinsesto del weekend è scomparsa Giovanna Zucconi con "Sumo", mentre il bellissimo "Vasco De Gama" di David Riondino e Dario Vergassola è stato spostato dalla mattina al post-pranzo.
Fra le cose positive sono rimasti intoccati "Il ruggito del coniglio" e "Caterpillar" e il per me insopportabile "610", mentre è stato cassato ("finalmente", sento dire in lontananza) "Fabio e Fiamma", è stato promosso alla stagione invernale il successo estivo di Sabelli Fioretti "Un giorno da pecora", e la stagione principale durerà fino a luglio, e non fino a giugno come negli anni passati. Inoltre sarà allestito, a partire dal periodo sanremese, un pullman itinerante con l'intento di portare la radio in tutte le piazze di Italia (e ci vedo sbocchi positivi per programmi molto legati agli ascoltatori, come Il ruggito, Grazie per, "Rai dire Sanremo").

Causa di tutto ciò, il nuovo direttore Flavio Mucciante, che sostituisce Sergio Valzania (che aveva fatto di Radio2 il successo che è diventato in questi anni, grazie a Fiorello e non solo).

Quest'anno ho avuto molto poco tempo per seguire Radio2, persino in podcast (devo comprare un altro hard disc esterno, sennò non posso accumulare giorni e giorni di podcast arretrati :P). Con l'occasione del nuovo palinsesto adesso proverò a seguirla di nuovo...

lunedì 4 gennaio 2010

This is gonna be gooood....

FANTASIA, FANTASIA 2000 E FANTASIA WORLD IN BLU-RAY.


Fantasia World, se un Dio lassù esiste, DEVE essere la seguente compilation di cortometraggi Disney degli appena trascorsi anni '00:
E magari anche questi due nuovi corti attualmente in produzione:
  • The Ballad of Nessie
  • Tic Toc Tale

sabato 2 gennaio 2010

Best of 2009 + 2010 [AGGIORNATO]



Tutti fanno classifiche sul meglio dell'anno appena passato, addirittura anche sul meglio del decennio appena passato. Pure io. Gné.
Quest'anno ho visto parecchi film, e troppi li ho anche mancati. Nel posterone in alto c'è la mia personale Top Ten. Non sono i 10 film "migliori" (altrimenti ci sarebbero stati solo blockbuster e drammoni, stupendi) ma una selezione fra varie categorie, fra cui animazione, film non americani, commedie, ecc... niente documentari, non ne sono stato un grande frequentatore, purtroppo.
  1. Il nastro bianco
  2. Baarìa
  3. Gran Torino
  4. Motel Woodstock
  5. Il mio vicino Totoro (film del 1988, uscito in Italia solo quest'anno)
  6. Nel paese delle creature selvagge
  7. (500) giorni insieme
  8. Star Trek
  9. L'uomo che fissa le capre
  10. Coraline e la porta magica
E' stato un grande anno, e se il 2010 sarà grande anche la metà di quanto lo è stato il 2009 mi sta bene.
Ma nel 2009 ho avuto una sola, grande, enorme, insopportabile delusione: Up.

Di nocciole e cavalieri

In vita mia ho conosciuto persone a cui la Nutella non piace. Ma non avevo mai concepito l'ipotesi che esistesse qualcuno al mondo che potesse dire un'eresia simile:
I have no idea what Nutella tastes like.
A dirla è Jerry Beck, storico e esperto di animazione, curatore dell'imprescindibile sito Cartoon Brew, in riferimento a una serie di bicchieri di Nutella con disegnate immagini dei Looney Tunes che in America è arrivata solo ora (ma da noi è roba d'antiquariato...). Sono basito (F4).


Vabè, ma la notizia è un'altra. La notizia è che la regina Elisabetta d'Inghilterra ha nominato i suoi Cavalieri dell'Impero Britannico, e per la zona neozelandese di suddetto Impero ha nominato cavaliere nientepopòdimenoche Peter Jackson. Uno che fino a 10 anni fa era un nerd obeso che faceva film splatter, oggi è Cavaliere. Sir Peter Jackson ha detto che questa cosa è meglio degli Oscar. I 17 Oscar che ha vinto quando ha smesso di fare film splatter. Sono commosso.

venerdì 1 gennaio 2010

Binario 22

010110

BUON 2010!
010110


EDIT: Nella fretta di fare l'immagine mi sono dimenticato di aggiungere gli auguri...
AUGURI A TUTTI!
Su, che mancano solo novant'anni al 2100...