giovedì 25 febbraio 2010

Uno che ruzzola

Le missioni facebook e twitter sono miseramente fallite. I miei account lì non hanno alcuna ragione di esistere.
Adesso provo invece a diventare uno che ruzzola, un tumblr. Sempre microblogging, ma senza troppa caciara. Ho provato a riempirlo con un po' di roba vecchia e nuova, per iniziare.

Come dissi nel primo post di questo blog: "Ordunque non resta che vedere se questo tumblr prospererà. E se non prospererà si disarcivescovizzerà nell'òpò, dicono i bookmakers. "

ILVIOLINODIBILLY.TUMBLR.COM

Se c'è qualcuno all'ascolto che è iscritto a tumblr si faccia avanti, che lo followerò.

martedì 23 febbraio 2010

ESCLUSIVO: Il discorso di James Cameron agli Oscar!!

E' in inglese, e bisogna conoscere un po' di fatterelli pregressi su James Cameron e sugli Oscar. Ah, e ovviamente bisogna aver visto Avatar. Ma, come dice la correzione a penna, lo ha già fatto tutta l'umanità.






[opera di John Lopez @ Vanity Fair]

sabato 20 febbraio 2010

Sanremo Atto Secondo

Lo volevo boicottare. Poi ho visto la prima serata, ho spizzicato la terza, e le altre no, ma per motivi indipendenti dalla mia volontà. Insomma, alla fine praticamente non l'ho visto. Non so se stasera, finale, lo vedrò.
Però ho ascoltato le canzoni dei giovani, online.
Nessuna canzone mi ha colpito particolarmente, al contrario dell'anno scorso dove apprezzai parecchio già al primo ascolto una buona metà delle canzoni.
Mi hanno colpito però alcuni cantanti, al di là delle canzoni: Nina Zilli, artista già affermata prima di Sanremo e vincitrice dei premi della critica e delle radio/tv, e Luca Marino. La prima perché è una vera artista da palcoscenico, ammaliatrice. Il secondo perché, seppur molto giovane, sembra essere un potenziale erede dei veri cantautori italiani, riservato e assetato di cultura. Certo non è né genovese né romano... fonderà una nuova scuola :P
Menzione speciale (mia personale) a Nicolas Bonazzi, che però deve fare qualcosa per la sua erre moscia... comunque la sua canzone è quella che mi è piaciuta di più.
Menzione speciale (mia personale) anche ad altri artisti che non fanno il mio genere di musica ma hanno una discreta personalità: Jessica Brando, La fame di Camilla, Tony Maiello (che viene da X Factor 2, pupillo di Mara Maionchi).

Menzione a parte per Romeus, artista contemporaneamente di Caterina Caselli e vincitore di Sanremo Lab (due cose che in partenza dovrebbero avvantaggiare). Non mi è troppo piaciuta la canzone (originale, però), ma mi ha intrigato la presentazione del suo prossimo album:
"Il tema che accomuna i brani dell’album “Romeus” è il viaggio. Il viaggio verso un nuovo posto da conoscere, verso una nuova emozione, verso una nuova persona da scoprire o riscoprire. Le canzoni infatti sono state scritte quasi tutte durante i viaggi che Romeus ha intrapreso in questi due anni, tra la Francia e gli Stati Uniti -dove ha vissuto per alcuni mesi ad Harlem (New York)- e sono frutto dell’ispirazione dovuta agli incontri e ai paesaggi reali e immaginari. E’ una musica nata “in movimento." Ascolteròllo... come posso resistere al viaggio...

Non saprei poi giudicare l'altro vincitore di Sanremo Lab, Jacopo Ratini: canzone interessante, ma forse l'aspetto da filastrocca è più una furberia che un guizzo creativo e personale.
Non saprei giudicare nemmeno l'altro pupillo di Caterina Caselli, Mattia De Luca. Nell'aspetto mostra maturità (e dai capelli sembra Andrea Bocelli), ma nella personalità è troppo giovanilista. Questi due aspetti stridono. E la canzone non lascia il segno, ma è godibile.

Menzione di disonore ai Broken Heart College. Il nome è ottimo, ma sono una boyband (anzi, un boyduo) della peggior specie. E la canzone è un plagio di questo classico indimenticabile del secolo scorso :D

Capitolo superospiti italiani. La terza serata aveva in programma otto superospiti italiani che avrebbero interpretato otto classici sanremesi in chiave personale. I nomi erano di tutto rispetto: Elisa, Fiorella Mannoia, Carmen Consoli, Francesco Renga, Riccardo Cocciante, Edoardo Bennato, Massimo Ranieri e Miguel Bosé. In realtà non tutti e otto hanno soddisfatto le mie aspettative.
  • Elisa ha interpretato magnificamente "Canzone per te" di Sergio Endrigo, oltre una selezione di brani dal suo ultimo ottimo album Heart;
  • Fiorella Mannoia ha interpretato "E se domani" di Mina, e "Estate" dei Negramaro (canzone presente nel suo ultimo ottimo album di cover Ho imparato a sognare, ma *QUESTA* cover non è delle più felici, a mio modestissimo parere di odiatore dei Negramaro);
  • Carmen Consoli ha interpretato la sua bellissima "Mandaci una cartolina", canzone dedicata al padre e presente nel suo ultimo capolavoro di album Elettra;
  • Francesco Renga ha interpretato tre brani dal suo bell'album di cover riarrangiate con orchestra Orchestraevoce: "La voce del silenzio" (di Johnny Dorelli), "L'immensità" (di Johnny Dorelli e Don Backy) e "Angelo" (sua), enTREmbe canzoni sanremesi;
  • Riccardo Cocciante ha cantato "Nel blu dipinto di blu" e la sua bellissima "Se stiamo insieme", entrambe successi sanremesi. In più i soliti brani dai suoi musical Giulietta e Romeo e Notre Dame de Paris;
  • Edoardo Bennato ha cantato una versione che non mi è piaciuta di "Ciao amore ciao" di Luigi Tenco, più un medley di suoi successi;
  • Massimo Ranieri strappa la terza standing ovation dopo quella a Susan Boyle e quella a Nilla Pizzi (non dirò una parola sull'omaggio a Nilla Pizzi...), interpretando "Io che non vivo" e il suo cavallo di battaglia "Perdere l'amore";
  • Miguel Bosé ha fatto pena. Sono rimasto deluso, mi aspettavo una bella interpretazione. La sua scelta è stata "Non ho l'età", e imho era una scelta sbagliata.
Infine sono tornate sul palco Fiorella Mannoia e Elisa per la vera chicca di questa edizione, anche se come scelta è un po' scontata: "Almeno tu nell'universo", di Mia Martini.


Mi avevano promesso anche il nuovo brano di Mary J. Blige con Tiziano Ferro, "Each Tear", ma invece non c'è stato. Ma scopro ora che ci sarà stasera. E senza Tiziano Ferro. Ci faremo bastare Mary J. Blige, che altro potremmo fare? :)

mercoledì 17 febbraio 2010

Sanremo Atto Primo

Alla fine l'ho visto. Ho ascoltato le canzoni. Ho visto l'inutile spettacolino. In assenza di commenti simpatici e di connessioni internet che agevolano lo streaming, abbiamo ripiegato a fare noi stessi un gruppo d'ascolto sulla chat del Sollazzo. E' stato sicuramente meglio che stare soltanto davanti alla tv.

La conduttrice:
Andonellinacara ha fallito, almeno per questa prima serata. Il suo punto di forza, la spontaneità, è castrato da un incombente gobbo verso cui lo sguardo è costantemente rivolto e da timide gag interpretate con fare canino.

Gli ospiti:
- Bonolis&Laurenti intrattengono per 10 minuti (anche più) col loro solito repertorio, che un po' fa ridere, un po' rattrista. Laurenti canta, ma non brilla.
- Susan Boyle non si scompone più di tanto. Canta la sua hit (quando avrebbe potuto cantare qualcosa di più bello che ha inciso dopo il successo), si becca l'unica standing ovation della serata che però non emoziona.
- Dita Von Teese, passata mezzanotte, fa uno spogliarello. A chi era calata la palpebra probabilmente gliel'ha fatta rialzare per qualche minuto. Tanto per dare un senso alla serata.
- Cassano. Interminabili siparietti esclusivamente dedicatigli e dedicati all'elogio dell'ignoranza e della superficialità. Molta gente aveva smesso di sniffare cocaina dopo l'intervista di Morgan e ha ricominciato dopo i siparietti di Cassano. Veramente. Cito tvblog.it: "un uomo che ha letto un libro e ne ha scritti due".
- Omaggio a Morgan: Antonella Clerici nella sua migliore performance interpretativa, sì, ma interpretativa del ruolo sbagliato: con fare funereo declama una strofa dal testo della canzone di Morgan, e a nome del popolo italiano lo assolve da tutti i suoi peccati. Amen.
A proposito, la sua canzone è online, non so per quanto:


Le canzoni:
Dalla classifica del post precedente, tutti quelli che ammettevo con riserva sono passati nella sezione "disonore misto a orrore&raccapriccio", tranne Nino D'Angelo la cui canzone mi è moderatamente piaciuta, ma è stato comunque squalificato, insieme a Toto Cutugno e al trio monarchico. Quelli nella categoria "disonore misto a orrore&raccapriccio" rimangono dove sonno.

Per le altre, la mia classifica personale subisce qualche cambiamento, ma niente di radicale a parte un po' di delusione per la canzone di Malika Ayane (ci devo riflettere su) è positivo stupore per quella di Marco Mengoni. Cmq la classifica cambierà ancora. La canzone di Morgan è molto bella, anche se visto il bellissimo arrangiamento non oso immaginare che cosa sarebbe stata suonata dal vivo dall'orchestra (grazie, mamma Rai), per ora la tengo al primo posto, ma con successivi ascolti delle altre canzoni potrebbe essere superata.

Classifica primo-ascolto:
  1. Morgan
  2. Irene Grandi
  3. Marco Mengoni
  4. Enrico Ruggeri
  5. Noemi
  6. Simone Cristicchi
  7. Irene Fornaciari & Nomadi
  8. Malika Ayane
  9. Arisa
Non c'è nessuna canzone deprimente (nel senso positivo del termine :P) se non quella di Morgan, che in effetti anch'essa non c'era...
Le canzoni migliori alla vigilia, quella di Grandi, Ruggeri e Mengoni, sono tutte canzoni "fintorock", come l'hanno definite Bramo e Hybiscus nel gruppo d'ascolto del Sollazzo. Quella di Malika Ayane è molto bella nelle strofe, ma sembra una sigla da telefilm anni '80-'90 nel ritornello (mi sono venute in mente Relic Hunter e McGyver). Quella di Noemi è in linea con quelle del suo album, ritmi e voce bossanova, e mette sempre più in luce la particolarità della sua voce imperfetta e un po' strascicata che, mi autocito, ne fa la versione moderna di Mia Martini.
Quella di Cristicchi è molto bella, ma non si può sopportare di cantare un ritornello che mette l'enfasi sui nomi Carla Bruni e Sarkozy.
Quelle di Irene Fornaciari&Nomadi e di Arisa devo assimilarle. La prima mi è parsa molto bella, la seconda molto simpatica se uno impara a memoria il ritornello (non ci vorrà molto).

In soldoni, a parte i sette scandali, le restanti sono nove canzoni (otto, senza Morgan) notevoli, per cui potrebbe valere la pena seguire il festival. Una volta. Già la serata di oggi per esempio si può evitare: cantano di nuovo i big (i 12 che hanno passato il turno) più 4 giovani. I big li ho sentiti, i giovani me li sento tutti adesso online. Gli ospiti saranno Rania di Giordania, i tenorini di Ti lascio una canzone, Michelle "Ana Lucia/Trudy" Rodriguez e il balletto del Moulin Rouge. Sì, si può evitare.

Ah, arriva proprio ora, in chiusura di questo post, il dato Auditel sugli ascolti: 45% e 10,7 milioni. Non è flop, per ora.

Irene Grandi era bellissima. Ma è anoressica? oO

martedì 16 febbraio 2010

L'attesa più deprimente della mia vita

Settimana di merda. No, non per Sanremo. Quella è solo una malaugurata coincidenza.
Ma è una settimana talmente di merda, che la prospettiva migliore che ho è quella di guardare Sanremo, con buona pace dei miei propositi di boicottaggio.
Sarà una roba davvero surreale.
Senza Gialappa's ripiegherò su Macchianera.net, come consigliatomi da Gourry, il genio nell'ombra. Il tormentone che Macchianera vuole riuscire a portare sul palco è "MENTUCCIA", anagramma di quella bertuccia del nuovo direttore di Radio2, Mucciante.
Il dopofestival è su Youdem (dio Bonino...), che posso guardare solo online (ma non ha certo gli ingredienti per farsi amare... vedremo).

In tutto questo, la Rai... dov'è? Non in TV, non in radio. La Rai ci si è messa così di impegno, come al solito, a fare polemica che adesso Sanremo lo seguono TUTTI, ma non sulla Rai. Con buona pace dei soldi spesi per puttanate esclusivamente televisive che nessuno vedrà, e per commenti radio 1.0 il cui ascolto non è utile e/o divertente per nessuno che viva gli anni '10 come Dio comanda.

Parliamo un po' delle canzoni, va...
Quelle dei giovani non le ho sentite. Quelle dei Big nememno, ma ho già la mia personale classifica preventiva:
  1. Morgan
  2. Irene Grandi
  3. Enrico Ruggeri
  4. Malika Ayane
  5. Noemi
  6. Irene Fornaciari & Nomadi
  7. Arisa
  8. Simone Cristicchi
  9. Marco Mengoni
Con riserva:
  • Toto Cutugno
  • Nino D'Angelo
  • Fabrizio Moro
  • Sonohra
Squalificati con disonore misto a orrore&raccapriccio
  • Povia
  • Valerio Scanu
  • Pupo e compagniabbella
Inoltre stasera, fra gli ospiti, c'è la tanto adorata Susan Boyle. Speriamo faccia un bello spettacolino. Sarà l'unico momento (oltre al vociferato omaggio a Morgan) in cui guarderò la TV e azzittirò la webradiocronaca, tanto l'attendo.

lunedì 8 febbraio 2010

SurRemo [AGGIORNATO]

Non so cosa sia più psichedelico fra le sostanze stupefacenti di Morgan e le varie polemiche sanremesi:
- Povia canta una canzone su Eluana Englaro
- Morgan viene escluso dalla competizione perché pensa che la droga faccia bene (come tutti quelli che si drogano)
- Carla Bruni non viene a Sanremo perché offesa dalla canzone di Simone Cristicchi
- Nino D'Angelo paventa una vittoria di Emanuele Filiberto
- Paolo Rossi viene cacciato da Sanremo... no, scusate, la cosa surreale è che era stato invitato.
- I solito ospiti che non c'entrano niente con la musica (la suddetta Bruni, Rania di Giordania, Michelle "Ana Lucia/Trudy" Rodriguez, Raoul Bova, Christian De Sica, i Tokio Hotel... e si vocifera anche di Noemi Letizia)
- Il Dopofestival andrà in onda su YouDem.tv (è vero)
AGGIORNAMENTO
- Ospite Bill Clinton.
- Cassato Rai dire Sanremo dopo 10 anni...

Allora, io volevo boicottare il festival per l'esclusione di Morgan... ma tutto ciò rischia di diventare un capolavoro di spettacolo dell'assurdo, quelle cose talmente brutte che si rimane ipnotizzati a guardarle...
Mi dispiace tanto per Andonellinacara, ma questo rischia di essere il Sanremo più brutto della storia delle cose brutte.

Boicotto o non boicotto? Meglio ignorarli o avere modo di offenderli come mai si è potuto offendere un festival di Sanremo prima d'ora? Devo decidermi.
Intanto ho deciso che, se pure boicottassi, seguirei comunque la radiocronaca gialappiana su Radio2. AGGIORNAMENTO: Gialappa's cassata. Niente Rai dire Sanremo. Voglio morire.

In edicola c'è il TV Sorrisi & Canzoni con i testi sanremesi. Me lo compro. Sono allo sbando, non ci sto capendo più niente. Effetto SurRemo.

mercoledì 3 febbraio 2010

Morgan escluso da Sanremo

La cosa è ridicola, ma indignarsi dell'ipocrisia della RAI è uno spreco di energie. Era fra le quattro canzoni migliori in gara. Ovviamente tutti si ribelleranno, e ovviamente dovranno riammetterlo in gara. Sennò parte il boicottaggio, anche mio.

Pazzesco leggere qui "la politica insorge: è diseducativo". Sapete quella sensazione quando si hanno migliaia di cose da rispondere e non si sa da dove cominciare? Ecco.

martedì 2 febbraio 2010

OSCAR TIME!

Con notevole ritardo (dovuto alle Olimpiadi di Vancouver) l'Academy comunicherà oggi le nomination, mai così attese come quest'anno. Per la prima volta dopo un turbilione di anni la categoria ammiraglia, Miglior Film, ospiterà ben 10 candidature e non 5.
Alle 14:00 ora italiana assisteremo all'annuncio in diretta (in streaming nel video qui sotto, sul sito ufficiale, o in tv su Coming Soon Television) condotto dalla splendida Anne Hathaway insieme allo splendido (e-ehm) presidente dell'Academy Tom Sherak. Intanto io ho fatto i miei pronostici/speranze. L'anno scorso ci azzeccai parecchio (le nomination. i vincitori invece ne azzecco sempre solo metà, quelli più scontati).
L'elenco completo l'ho postato sul forum BadTaste, questo è il riassunto (in rosso i 10 candidati [da me] a Miglior Film):
12 Nomination
Avatar
7 Nomination
Star Trek
6 Nomination
A Single Man, Bastardi senza gloria, The Hurt Locker, Tra le nuvole
5 Nomination
District 9, Nel paese delle creature selvagge
4 Nomination
Precious, Nine
3 Nomination
Il nastro bianco, Up
2 Nomination
Invictus, The Road, Sherlock Holmes, Crazy Heart, La principessa e il ranocchio, Transfomers - La vendetta del Caduto
1 Nomination
documentari e cortometraggi, Piovono polpette, Coraline, Fantastic Mr. Fox, The Last Station, The Messenger, Amabili resti, The Blind Side, Julie & Julia, Watchmen, Il divo, Parnassus, The Young Victoria, Coco avant Chanel, Bright Star, Nemico pubblico, Everybody's Fine, Angeli e demoni, (500) giorni insieme, A Serious Man, An Education

EDIT: Nomination effettive:
Rispetto alla mia previsione ne ho sbagliate 43 su 131. L'anno scorso credo di aver fatto meglio...
9 Nomination
Avatar, The Hurt Locker
8 Nomination
Bastardi senza gloria
6 Nomination
Precious, Tra le nuvole
5 Nomination
Up
4 Nomination
Nine, District 9, Star Trek
3 Nomination
An Education, Crazy Heart, La principessa e il ranocchio, The Young Victoria
2 Nomination
Il nastro bianco, Fantastic Mr. Fox, A Serious Man, Sherlock Holmes, Invictus, The Last Station, The Messenger, Parnassus, The Blind Side

lunedì 1 febbraio 2010

Di ponti su acque (e terre) incerte

Ieri ai Grammy Andrea Bocelli & Mary J. Blige hanno cantato di nuovo insieme, in un classichetto da niente: "Bridge over Troubled Water". L'hanno fatto per il terremoto di Haiti. Giuro che sono corso su iTunes per *comprarlo*, ma è disponibile solo per lo Store americano. Complimenti. Eccolo qui live, gratis:


In compenso nell'album Hope for Haiti Now (questo disponibile anche per l'Italia) c'è la stessa canzone, cantata (in maniera meno pomposa e quindi più adeguata, imho) da Stevie Wonder.