martedì 9 marzo 2010

Tutti mi cercano, tutti mi vogliono...

...quando si tratta di soldi.
Per una volta che non torno a Roma, per problemi personali e, adesso, meteorologici, i solleciti si sprecano. Banche, affittuari, coinquilini improvvisamente in ansia perché quel farabutto di Elikrotupos potrebbe farne un'altra delle sue (infatti è nota la mia inaffidabilità in fatto di pagamenti... sono solo uno che quando ha un debito anche di 1 euro gli viene la nausea e non ci dorme la notte, letteralmente).

E poi c'è la gente con quattro ergastoli che va in giro...

2 commenti:

Andrea ha detto...

Eh eh! Ehm... ti ricordi di me? Mi dovevi cento euro per certo prestituccio, quando eri ubriaco e tutto il resto. Attendo.

Elikrotupos ha detto...

Gentile Andrea,
buongiorno. Sono il legale difensore del signor (e mai dottor) Elikrotupos, e la diffido cortesemente dall'avanzare siffatte pretese nei confronti del mio cliente che, ci tiene a dirlo, non è mai stato ubriaco e tutto il resto. Oddio, forse tutto il resto può darsi, ma comunque lucido.
I cento euro da lei pretesi sono disponibili per essere osservati e contemplati con appositi strumenti di ingrandimento di immagini distanti quali, a titolo di esempio, telescopi astronomici il cui utilizzo può essere concesso facendone esplicita richiesta presso l'Agenzia Spaziale Europea che ne gestisce uno dal suo centro operazioni spaziali a Darmstadt, in Germania. Augurandole buon viaggio a quel Paese, le porgo
cordiali saluti.