lunedì 27 giugno 2011

Timelords

Hai presente quando non hai mai sentito parlare di una certa cosa per tutta la tua vita, poi d'un tratto ne senti parlare sempre più spesso?

Ecco, da quando ho cominciato a seguire il Doctor Who...

...m'è capitato di conoscere The Traveler...

...e infine mi è arrivato il grandioso grande volumone gigante de L'Eternauta...


...al ché mi son detto: c'è qualcosa dietro? Un oscuro Signore del Tempo mi sta preparando prima di scegliermi e affidarmi l'incarico di difendere l'Universo? Francamente mi sembra l'ipotesi più probabile. Quindi, state attenti. Nel giorno più coso, nella notte più di quell'altro modo, nessun delinquente se la passa franca, con me e la mia torcia al neon. Era più o meno così, la promessa... mi pare...

5 commenti:

MaxBrody ha detto...

Sul tuo cammino, però, dovrai affrontare (anche) il tuo fiero antagonista.

Eternauta, Doctor Who, Quantum Leap, Lost, Stargate Sg1, The lost world, Zapotec e Marlin, Poul Anderson, Nathan Never e Martin Mystère, Valerian, Blake et Mortimer, Razziatore, X-Men, Anna Faris e Jessica Paré, Schwarzy, Van Damme, H.G.Wells e, com'é d'uopo, Marty Doc e Delorian (con annessi esperimenti spaziotemporali in bicicletta)...

[sì, effettivamente i viaggi nel tempo mi piacciono un pochino :P. Anzi, direi che sono una costante nella mia vita...]

Francesco ha detto...

Anche io sono malato di viaggi nel tempo, ma non intendevo elencare tutti i viaggiatori del tempo della nerditudine :P
La cosa che accomuna i tre che ho citato (forse anche qualcun altro dei tuoi, ma non tutti) è il fatto di essere "guardiani" del tempo, non semplici viaggiatori. Per capirci, più che il Razziatore dovresti citare Lyla (anzi, la Tempolizia, visto che Lyla era stanziale e non viaggiava, se non per fare rapporto).
Quantum Leap potrebbe rientrare nella definizione, anche se il guardiano non è il protagonista ma il suo "assistente".

Comunque il fatto è anche che mi sono capitati questi tre, per me inediti, e tutti nel giro di un mese. Volevo far notare la coincidenza, non fare un trattato sui guardiani del tempo (cosa che si può comunque fare, se ci organizziamo...)

MaxBrody ha detto...

Non credo avrebbe molti lettori :P

Quanto alla coincidenza, potrebbe trattarsi di una goccia d'acqua (apparente convergenza quantica ultracronosintattica adimensionale).

Comunque anch'io tenevo semplicemente a dirti che il tema mi appassiona da sempre :) A che punto sei con il Dottore?

Francesco ha detto...

Metà seconda stagione. Devo dire che David Tennant come Dottore non mi piace. E' un ruolo difficilissimo, sempre sopra le righe, ma aveva una riuscita migliore il Dottore precedente, Christopher Eccleston. Mi mancherà ;_;

MaxBrody ha detto...

Poi migliora, diventa più sicuro di sé. (Anche troppo, a volte).